La notte e il suo manto senza cucitura, racconti di Luce ed Oscurità a Licenza, dell'artista cilena Amparo Prieto.

Un progetto svolto insieme al Programma di Dottorato Patrimonio, Società e Aree di Confine, della Università di Saragozza, Spagna. 

Luce/Oscurità nella Valle del Torrente Licenza.

Dal 01 Aprile 2021 al 30 di Maggio 2022, si svolgerà il progetto "La notte e il suo manto senza cucitura, Racconti di Luce/Oscurità a Licenza" dell’artista Cilena Amparo Prieto, una artista il cui lavoro, attraverso la luce e le pratiche collaborative, sviluppa una ricerca sull'immaginario sociale che accompagna le trasformazioni indotte dall’arrivo dell'elettricità nel contesto rurale. 

Amparo Prieto farà la sua ricerca a distanza, collaborando con diverse associazioni locali, sviluppando così un'installazione artistica al Palazzo Baronale di Licenza (provincia di Roma) cui obiettivo sarà attivare la memoria collettiva intorno al concetto di “buio” e “Oscurità".


Come un gemellaggio tra due piccole paesi, l'artista svolge la sua ricerca da remoto, da una località di precordigliera chiamata Rabones, nel comune di Colbún, nella regione del Maule, al Cile, a 12,150 chilometri di distanza.

Questo progetto è sviluppato nel contesto del programma
LARTRES, una iniziativa sostenuta dal Comune di Licenza, ideata e sviluppata dal  Collettivo Aquila Reale, promossa da LicenzaMusei, con la sponsorizzazione e supporto dell’Associazione Monte Pellecchia Onlus.